3, 2, 1… in partenza le nuove dichiarazioni di importazione

3, 2, 1… in partenza le nuove dichiarazioni di importazione

Mancano ormai pochi giorni al 9 giugno, una data importantissima per tutto il nostro settore: è il giorno in cui partirà ufficialmente il nuovo sistema per la gestione delle dichiarazioni di importazione, che saranno interamente smaterializzate. Un passo fondamentale verso quella digitalizzazione dei processi che consentirà a tutti gli attori coinvolti un risparmio non solo di tempo, ma anche di carta, cartucce, toner e così via.

Le bolle Import, insieme ai manifesti che sono già avviati in qualche dogana, faranno quindi da apripista nel progetto di reingegnerizzazione AIDA della dogana (cosiddetto AIDA 2.0).

Come vi abbiamo già comunicato in alcune delle nostre precedenti news, nel nuovo sistema sono richiesti i certificati di autenticazione, quelli di firma remota, i file in formato XML (EXtensible Markup Language), sono previste nuove operazioni come le rettifiche e gli annullamenti delle bolle, fino a 999 articoli, e molto altro ancora: una piccola, grande rivoluzione nel nostro mondo.

Per essere pronti a questa data tutti stiamo “correndo”, allineandoci agli ultimissimi aggiornamenti e facendo riunioni, tecniche e non.

Ad esempio, lo scorso 25 maggio abbiamo partecipato a un incontro presso la Dogana di Torino per fare il punto con la direttrice e numerosi doganalisti.

È stato, come di consueto, un interessante momento di confronto in cui si sono commentati i risultati delle prove effettuate dai doganalisti e si è cercato di dare una risposta alle varie domande e dubbi emersi.

Ogni venerdì, con le altre software house della nostra associazione EurTradeNet (network europeo di professionisti doganali) e non solo, partecipiamo a una riunione tecnica con l’Agenzia dele Dogane e Monopoli e la Sogei, portando sul tavolo le problematiche che riscontriamo durante i test eseguiti ogni giorno internamente e con i nostri clienti.

Questa collaborazione ha lo scopo di migliorare sia il sistema AIDA 2.0 sia il nostro SoGeDo, software gestionale sviluppato ad hoc per la migliore gestione possibile di operazioni doganali di importazione, esportazioni e transiti.

Quello di queste ultime settimane e delle prossime, insomma, è stato e sarà un periodo frenetico che ci auguriamo termini con la soddisfazione di aver sviluppato uno strumento utile ai clienti (SoGeDo), oltre ad aver contribuito al processo di digitalizzazione della dogana.

TOP