Tutte le novità per le dichiarazioni Intrastat per il 2022

Tutte le novità per le dichiarazioni Intrastat per il 2022

Mercoledì 15 dicembre l'Agenzia delle Dogane ha organizzato un Open Hearing dove sono state anticipate tutte le novità riguardanti le dichiarazioni Intrastat – obbligatorie per tutti quegli operatori che superano determinate soglie annue in termini di scambi, spedizioni o arrivi – che verranno introdotte nel 2022.

In particolare, gli argomenti trattati sono stati:

  • l'aggiunta di una nuova sezione (sezione 5) per la gestione dei cosiddetti contratti Call Of Stock;
  • la modifica delle soglie della periodicità per gli acquisti;
  • la variazione di alcuni dati per esigenze statistiche.

Nei prossimi giorni verrà pubblicato un provvedimento congiunto, da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dell’Agenzia delle Entrate, che riporterà in dettaglio la normativa di riferimento, le modifiche e le scadenze.

A proposito del regime Call Of Stock ricordiamo di che cosa si tratta: è un accordo che prevede il trasferimento di beni da parte di un venditore (soggetto passivo) presso un deposito situato in un altro Stato membro dell’Unione Europea, a disposizione di un acquirente conosciuto, che ne diventa il proprietario all’atto della loro estrazione dal deposito, successiva all’introduzione.

In questo modo il cliente, man mano che preleva i beni dal deposito, applicherà l'IVA del suo Paese e pagherà la fattura che il fornitore emetterà contestualmente.

Ovviamente sono previste condizioni specifiche perché possa essere applicato tale regime, come indicato nella Direttiva (UE) 2018/1910, che modifica e aggiorna la direttiva 2006/112/CE.

Come sempre effettueremo le modifiche e gli aggiornamenti necessari al nostro software WIntra, dedicato proprio alla gestione delle dichiarazioni Intrastat, non appena verranno pubblicate le disposizioni tecniche ed i tracciati record.

TOP