Dal 13 febbraio parte la fase 4.0 dell’ECMS

Dal 13 febbraio parte la fase 4.0 dell’ECMS

Una delle prime novità per questo 2023 è l’inizio della fase 4.0 del sistema EMCS (Excise Movement and Control System), le cui nuove funzionalità sono già disponibili in fase di addestramento, dal 13 dicembre 2022, e a partire dal 13 febbraio saranno operative effettivamente.

La principale novità della fase 4.0 riguarda il DAS (Documento Amministrativo Semplificato), che verrà sostituito dal messaggio elettronico e-DAS per tutti i movimenti commerciali di prodotti sottoposti ad accisa in uno Stato membro e trasportati verso un altro Stato membro. Un’altra novità riguarda due nuove figure, lo speditore certificato e il destinatario certificato, cui è riservato l’utilizzo dell’e-DAS.

Segnaliamo come e-AD (Documento Amministrativo) ed e-DAS condividono quasi tutti i processi, tracciati, regole, condizioni e tabelle di servizio.

È importante notare come nei casi di movimenti ad accisa assolta accompagnati dall’e-DAS, l’invio del messaggio IE818, ossia il Rapporto di Ricezione, cambia a seconda del mittente: la trasmissione del messaggio da parte del destinatario certificato attesta l’arrivo della merce a destinazione e rappresenta la presa in carico delle merci, mentre l’inoltro dello stesso messaggio da parte dello Stato membro di destinazione a quello di spedizione implica che tutte le formalità fiscali sono state espletate correttamente.

Il Rapporto di Ricezione, quindi, è un documento essenziale per il rimborso dell’accisa allo speditore certificato da parte dello Stato membro di spedizione.

Nell’allegato alla circolare dedicata alla fase 4.0 dell’EMCS, diffusa dall’Agenzia delle Dogane e Monopoli, sono disponibili tutte le istruzioni tecniche dettagliate relative a queste novità: dalle variazioni del formato di alcuni campi del draft del documento elettronico a quelli dell’IE813 (documento di cambio di destinazione), sino a quelli del già citato Rapporto di Ricezione.

Il documento, allegato compreso, è disponibile a questo link, mentre se la vostra azienda necessita di una consulenza dedicata a questo argomento o a tutte le altre novità relative alle Reingegnerizzazione AIDA 2.0 non esitate a contattarci

TOP